Modalità
select
Ricerca
venerdì 16 novembre 2018 ..:: Home ::..   Login

L’isola che canta

Piccolo viaggio attraverso il Novecento coreano


Concerto con letture e performance

Won Jung Pae, Soprano

Maurizio Carnelli, Pianoforte


 


La cultura della Corea è poco conosciuta in Italia, ad eccezione forse degli ambienti di cinefili che hanno amato i film di KimKi-Duk. Quando si esplora un pianeta sconosciuto, bisogna trovare una porta d’accesso.


Il soprano Won Jung Pae e il pianista Maurizio Carnelli ci portano dentro un mondo inesplorato di armonie gentili, caute ma all’occorrenza sorprendenti e mai scontate.


Il Novecento non è stato un fenomeno esclusivamente europeo.


Questo programma è una rassegna di composizioni che danno un’idea di quel fertile laboratorio di sintesi fra canoni occidentali e tradizioni asiatiche che è stato il secolo passato in Corea.

Il programma si articola intorno a tre temi – Memoria, Passione e Nostalgia – e sette compositori del Novecento. 


Memoria

Doo Nam Cho – 조두남 (1912 – 1984)
Villaggio di montagna –
산촌

Hyo Kun Kim – 김효근 (1960 – )
Mille Venti

Passione

Dong Hee Jung
Il viaggio del salmone

Soon Nam Kim – 김순남 (1917 – 1986)
Azalee –
진달래꽃
Fiori di montagna
 

Nostalgia

Dong Jin Kim – 김동진 (1913 – 2009)
Narciso
ShinArirang –
신아리랑 (variazione su un tema popolare)

I Sang Yun – 윤이상 (1917 – 1997)
Costume antiquato –
고풍의상

Young Sub Choi – 최영섭 (1929 – )
Le nostre amate montagne Guem Gang –
그리운금강산  

Ai brani musicali si alternano letture di poesie di Ko Un (1933), una delle figure più rappresentative della scena letteraria e poetica della Corea del Sud, più volte candidato al Nobel. Eccone un piccolo saggio. 

Una nave

Nel profondo del mio cuore l’orizzonte.
È lì che ti custodisco.
Per sempre
fra te e me partirà una nave.
Parte una nave che non torna.
Non torna.
Non torna.

Alla finestra

Cos’altro potrei sperare?
Esistono luoghi lontani.
Esistono luoghi vicini.

Lo stretto di Cheju

Ora sei mare, onda dopo onda.
Un tempo non lo sei stato.
Un giorno
non lo sarai più.
Tu,
onda, tante risposte prima ancora delle domande. 

Ko Un, da L’isola che canta, antologia poetica 1992-2002, traduzione di Vincenzo D’Urso, ed. Lieto Colle 2009.

Cookies


   Sito realizzato da Lorenzo Mondin   
 

Statistiche

Copyright 2018 by DNN Corp   Termini Di Utilizzo  Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2018 by DotNetNuke Corporation